Vibratori


La maggior parte delle donne non riesce a raggiungere l’orgasmo solo attraverso la penetrazione per questo motivo la pratica ideale per il raggiungimento di esso coincide con i preliminari come la masturbazione o il cunnilingus. Quando questi non sono abbastanza si ricorre ai maggiori e migliori alleati delle donne: i sex toys. Nell’immaginario collettivo il vibratore è il sex toy per eccellenza.

Storia del Vibratore

Il primo accenno di vibratore lo vediamo in Francia nel 1734 quando i medici iniziano a curare l’isteria femminile con la masturbazione. Questa pratica, che però non prevedeva il raggiungimento dell’orgasmo, resta in voga anche nel diciannovesimo secolo grazie al successo riscosso dalla cura. Il ventesimo secolo invece, grazie alle lotte femministe vede il trionfo del vibratore ed il suo coronamento a simbolo delle rivolte femministe e dell’emancipazione. A partire dagli anni 70 questo sex toy diventa uno degli oggetti di cui non si può più fare a meno e prende posto nel comodino e nella vita di tutte le donne. Come conseguenza di questo nuovo approccio ai vibratori, questi entrano a far parte della cultura pop ed approdano prima in tv e poi sul grande schermo grazie a franchise come Sex and the city o American Pie o, più recentemente, grazie a serie tv come Love o a Niki Glaser, una comica che nei suoi speciali su Netflix parla dell’importanza che il suo vibratore ha nella sua vita sessuale ed in quella di tutti i giorni.

Diffusione del Vibratore

Al giorno d’oggi, con l’evoluzione della società e con i tabù che pian piano vengono sdoganati, l’universo dei vibratori si sta man mano ampliando. Basti pensare a come i classici vibratori vaginali di forma fallica si stanno ampliando: non ci sono più infatti solo vibratori fallici con fattezze realistiche, esistono vibratori di tutte le forme, colori e per qualunque tipo di stimolazione. L’orgasmo femminile, come abbiamo visto, infatti non sempre viene raggiunto attraverso la sola penetrazione. Nascono così vibratori per la stimolazione clitoridea ed i vibratori rabbit, dispositivi a forma di coniglietto che permettono la penetrazione e la stimolazione del clitoride. Esistono inoltre vibratori per la stimolazione del punto G e succhiaclitoride che mimano il cunnilingus o le più tradizionali massaggiatori wands. Oltre ad adattarsi alle varie tipologie di stimolazione i vibratori si stanno adattando anche ad altre esigenze come la discrezione e la voglia di portarli con sé in caso di viaggi o gite. I vibratori così passano ad avere altre forme come ovetti vibranti, finti lettori mp3, mini-wands o semplicemente classiche forme in dimensioni ridotte in modo da permettere il loro utilizzo in qualunque luogo ed in qualunque momento, grazie anche alla silenziosa vibrazione.

Non solo per le donne…

Sebbene sia spesso associato solo al piacere femminile, il vibratore è anche un sex toy maschile. Questi infatti non sono destinati prettamente alla penetrazione femminile ma anche a quella maschile. Qualsiasi tipo di vibratore, di qualsiasi dimensione e forma è adatto anche al piacere maschile. Per far fronte, però, ad una crescente domanda, il mercato dei vibratori si è ampliato introducendo vibratori anali e prostatici pensati appositamente per la stimolazione prostatica e del punto G maschile, situato nella zona del perineo (tra i testicoli e l'ano) sia per la penetrazione anale.

Insomma, parlando di vibratori ce n’è per tutti i gusti e su Italian Sexy Shop si trovano per ogni forma, dimensione ed esigenza. Tutti i vibratori sono inoltre prodotti in materiali di altissima qualità e di livello medicale. Tutti i vibratori nel sexy shop online uniscono quindi l’utile ed il dilettevole. Basterà solo scegliere!