Preservativi


Storia del preservativo

Il sesso si sa è una delle attività più belle ed appaganti che si possano praticare. Se però non vengono prese le giuste precauzioni diventa fonte di stress e di ansia. Per questo motivo fare sesso sicuro è diventato un imperativo categorico per tutte le generazioni. Fare sesso in sicurezza non significa soltanto impedire che la donna resti incinta ma significa evitare che infezioni e malattie sessualmente trasmissibili vengano trasmesse. Il maggior alleato per il sesso sicuro è il preservativo. Il preservativo ha una storia millenaria, esso infatti viene utilizzato sin dai tempi degli Egizi che applicavano un cappuccio sul pene se praticavano atti sessuali esterni al matrimonio. Venne poi ripreso dai Romani dove vediamo due categorie di preservativi. La prima riprende il preservativo egizio fatto di pelli o interiora di animali sapientemente trattate per evitare odori o malattie, la seconda invece, categoria destinata ai più ricchi, consisteva in una guaina di metallo che veniva posta intorno al pene per evitare gravidanze ed infezioni, oltre a correggere laddove madre natura fosse stata poco generosa. Dal Medioevo in poi il preservativo è stato usato sia in Oriente che in Occidente al fine di favorire il controllo delle nascite ma solo dalla classe borghese ed aristocratica, proprio per questo motivo il tasso di natalità era sempre più alto relativamente alla classe operaia piuttosto che a quella borghese/aristocratica. Durante la prima guerra mondiale nacquero le prime campagne per l’uso del preservativo indirizzate principalmente ai soldati (ripetute poi nella seconda guerra mondiale). Nel 1920 fu inventato il lattice e di conseguenza il preservativo come lo conosciamo oggi.

Il Preservativo

Il preservativo è il metodo contraccettivo più efficace ed evita sia gravidanze indesiderate che la trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili. L’uso del preservativo è infatti raccomandato in tutti i tipi di rapporti sessuali, che siano essi anali, vaginali o orali (qualora non si fosse sicuri del partner in questione). Infatti, le malattie sessualmente trasmissibili sono contagiose anche per via orale nel caso ci fossero ferite aperte in bocca. Esso è composto da una guaina in silicone con un “serbatoio” sulla punta che serve a contenere lo sperma dopo l’eiaculazione. Il preservativo va applicato sul pene eretto in tutta la sua lunghezza e, prima dell’applicazione, è sempre necessario controllare che non ci siano eventuali buchi o segni di erosione. Soprattutto bisogna controllare la data di scadenza per evitare sorprese poco gradite. I preservativi esistono per ogni tipo di dimensione e di esigenza. Ad esempio troviamo preservativi dai gusti fruttati per favorire il piacere durante il sesso orale o preservativi ritardanti che rallentano l’orgasmo maschile facendo durare di più il rapporto. È possibile acquistare i preservativi in tutte le farmacie ma gli acquisti online stanno aumentando vertiginosamente negli ultimi anni per via dell'imbarazzo (nei casi di acquisto in una farmacia o negozio) e del consistente risparmio sul prezzo finale.

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri