Maschere


Bondage e BDSM sono da sempre stati considerati come il lato oscuro della sessualità. La loro pratica è stata riscoperta e resa popolare solo recentemente, sebbene siano pratiche antichissime. Basti pensare a come il Bondage derivi dall'arte giapponese dello Shibari, il collegamento tra l'uomo ed il divino attraverso l'utilizzo di corde rosse. Solo nel 900 poi questa pratica approda nella sfera sessuale diventando una delle pratiche più diffuse nella sfera del BDSM. Il Bondage infatti viene ancora oggi considerato come una sorta di preliminare per le pratiche BDSM vere e proprie, l'atto del Master di immobilizzare il proprio Slave è l'inizio di una serie di pratiche erotiche che prescindono dal vero e proprio rapporto sessuale e che uniscono dolore e piacere. Tra le pratiche più diffuse, dopo il bondage, c'è sicuramente il Blindfolding.

Il Blindfolding

Bondage e BDSM non si basano sull'oltrepassare la linea sottile tra piacere e tortura, si basano bensì sulla fiducia reciproca e sull'abbandonarsi completamente al proprio partner dimenticando se stessi ed unendosi a lui. Questo può facilmente avvenire attraverso la privazione di uno o più sensi; il gusto attraverso ball gag, il tatto attraverso corde o imbracature costrittive, la vista e l'olfatto attraverso le maschere. La pratica erotica che prevede la privazione della vista viene chiamata Blindfolding e viene praticata principalmente attraverso l'uso di maschere.

Le Maschere

Il BDSM è una pratica sessuale fantasiosa che permette l’allontanamento da sé stessi per entrare in una dimensione diversa fatta di piacere. Entrare in questo mondo comporta l’abbandono delle inibizioni e del controllo per lasciarsi andare. Proprio per questo le coppie che praticano il BDSM sono più libere dalle costrizioni della vita quotidiana e vivono la loro relazione con maggiore fiducia ed intimità. Per abbandonarsi completamente serve il giusto equipaggiamento, partendo dalla copertura del viso attraverso maschere. Le maschere per il BDSM sono diverse, si parte dalle più semplici maschere veneziane in ecopelle per permettere il travestimento fino ad arrivare a maschere che inibiscono alcuni sensi per amplificarne altri. È il caso delle maschere costrittive in ecopelle con ball gag  incorporata e bende che coprono gli occhi o le maschere che coprono tutto il viso lasciando solo due buchi per permettere il respiro. La maschera più estrema per il bondage è sicuramente quella da cane che indica una sottomissione completa, attraverso il paragone implicito tra il cane ed il sottomesso.